venerdì, gennaio 09, 2004

Agenzia immobiliare

Forse sarò io che sono troppo liberista, ma avendo la mia famiglia appena portato a termine l'acquisto di un appartamento, mi sono fatto questa idea: le agenzie immobiliari sono dei parassiti sociali. Queste sanguisughe intascano un sacco di soldi (nel mio caso novemila euro, cavolo, ci compravo la Yaris che mi sogno la notte!) in cambio di quale servizio? Far incontrare la domanda con l'offerta? (Risate) E porta portese, internet, le riviste specializzate, i portieri, il passaparola, le affissioni? Non scherziamo, le case si vendevano anche senza di loro senza problemi. Difendere gli interessi delle parti? Ma di quale parte, di chi vende o di chi compra? O forse della loro parte? Se non si hanno le capacità o il tempo per occuparsene da soli basta rivolgersi ad un avvocato, ma anche ad un commercialista o financo ad un semplice amministratore di condominio o ad una associazione di consumatori: per controllare se c'è un' ipoteca e se i conti sono tutti a posto non ci vuole poi un principe del foro, e certo non si spendono 9000 euro (brutti ladri).E come tutti i parassiti non sono soltanto inutili, ma anche dannosi: gli aumenti folli delle case negli ultimi dieci anni sono dovuti certo al crollo delle borse, alla sfiducia dei risparmiatori verso il mercato azionario, agli interessi risibili dei titoli di stato, ma anche e soprattutto al fatto che questi farabutti si sono impossessati totalmente del mercato immobiliare: per qualche motivo che non capisco ormai chi vende una casa decide quasi sempre di venderla tramite agenzia, forse perché qualcuno deve avergli detto che così è più tutelato (RISATE). Fatto sta che nessuno mi toglie dalla testa che questi signori ogni tanto si incontrino in qualche ristorante ai castelli romani, si siedano tutti intorno ad un tavolo e stabiliscano: appio-latino tremila euro al metro quadro, ostiense duemila, aventino tremilacinquecento e così via. Poi si fanno porta' un litro di quello bono e brindano alla faccia del libero mercato. Perciò, per favore, se decidete di vendere o comprare una casa, non fatevi infinocchiare, lasciate perdere le agenzie e fate da soli: questi tipi fanno un danno all'economia non solo perché sono un inutile anello in più nella catena dal venditore all'acquirente, ma perché hanno instaurato il solito oligopolio corporativista all'italiana.