mercoledì, gennaio 28, 2004

Verdone sindaco!

Traffico, smog, qualità dell'ambiente e dell'aria sono stati i grandi temi cavalcati dalla rivoluzione dei nuovi sindaci nella seconda metà degli anni novanta. La giunta Rutelli è stata probabilmente migliore della palude partitocratica corrotta e infetta che l'ha preceduta, ma bisogna ammettere che su quei grandi temi nessun risultato degno di nota è stato raggiunto.
E allora il problema è stato messo in sordina, e da tre-quattro anni, complici i grandi eventi Romani, di traffico e smog a Roma non si è più parlato, nulla di serio si è fatto mentre il parco auto continua ad aumentare e per muoversi è di fatto indispensabile avere un motorino. Il muncipio si è trasformato in un mungicipio e il traffico, lungi dall'essere un problema da risolvere è una risorsa da sfuttare per rimpinguare le casse comunali con lo strumento delle multe.
Oggi Veltroni ci ripropina la solita misura ridicola, inutile e demagogica, il cui unico scopo è quello di crearsi un alibi e di poter affermare domani che non è vero che non si è fatto niente: signore e signori, il ritorno delle targhe alterne.
Ora sì che, come diceva Verdone, "finalmente a Roma se score".