giovedì, maggio 27, 2004

Monumenti di Roma: Richard Benson

Per chi vive a Roma Richard Benson non ha bisogno di presentazioni: una generazione di fans dell'heavy metal è cresciuta guardando "Ottava nota", la sua storica trasmissione, in onda per decenni su tva40, in cui presentava gruppi e chitarristi molto tecnici e fuori dal circuito commerciale. Io, come tanti altri, la guardavo non tanto per la musica che faceva ascoltare, ma per il suo personaggio. Richard Benson è un pezzo della storia di Roma: aspetto satanico con occhiali neri a specchio, capelli (o parrucca, mai capito) corvini lunghi fino alle spalle, mascella pronunciata, giubotto di pelle nero portato sul petto nudo, voce profonda e cavernosa, toni da profeta maledetto. Un look perfetto per un personaggio istrionico e trash, innamorato di eccessi e di travestimenti, protagonista di spettacoli in cui si alternano brani di buona musica a trivialità caciarone e pecorecce, una specie di Marilyn Manson alla pajata. O forse Richard Benson è l'esatta via di mezzo tra Ritchie Blackmore e Manuel Fantoni (quello del cargo battente banidera liberiana di verdoniana memoria): è un virtuoso dello strumento, ha una grande passione e una grande conoscenza della musica, ma quando parla ha sempre delle uscite del tipo: "l'altro giorno Dickinson mi ha detto: -Sai Richard... -", un modo di sfoggiare con malcelata nonchalance conoscenze con persone giuste, per cui chi lo ascolta in un primo momento rimane affascinato, poi non può fare a meno di pensare che in realtà sia un gran cazzaro che si mantiene dando ripetizioni di chitarra a pischelletti del portuense. (Sia chiaro, parlo della sensazione che mi lascia, se poi vada a cena con Bush e con il Papa io non lo so.) Insomma, Richard Benson è l'Alberto Sordi dell'heavy metal: un grandissimo personaggio, forse un professionista con tutte le carte in regola per una carriera internazionale, ma soprattutto un momumento della Roma postindustriale come il profilo del gazometro.

13 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Un po' cazzone è, pero' ti assicuro che dal quello che dice (diceva è un po' che non lo becco su tva40) ha una cultura musicale enorme. Ti confermo che ha una parrucca (più di una per la verità)
Fra i personaggi trash della TV romana un pensiero per Massimo Marino (Affrappe'...) che mi risulta non se la stia passando molto bene di questi tempi per motivi di salute.
night passage (http://nightpassage.free.fr)

31 maggio 2004 15:19  
Blogger lantanomai said...

Ma io mica ho detto che non è preparato, anzi! Adesso lo trovi spesso su TeleVita, conduce una trasmissione simile a ottava nota. Ma Massimo Marino chi è? (Cacchio, mi manca un personaggio!)

31 maggio 2004 15:25  
Anonymous Anonimo said...

Massimo Marino è quello che la notte andava in giro a presentare i locali romani (la trasmissione credo si chiami Viviroma), spesso dove si fanno spettacoli sexy (aho! inquadra er culo de sta modella!!) coi sui capelli lunghi eternamente bisunti, ha anche un sito : http://www.massimomarino.it/
night passage

31 maggio 2004 17:44  
Blogger lantanomai said...

Ora ho capito! Sta sempre insieme ad un amico suo un po' inquartato!

31 maggio 2004 19:20  
Anonymous Anonimo said...

quello inquartato è quello che fa Pub & Disco, altra trasmissione sul genere...
...Ma Massimo Marino è troppo avanti...

2 settembre 2004 02:27  
Anonymous DieBensonDie said...

Se lo vedo per strada lo stronco... lui e il suo pick fall del cazzo. Se li merita tutti i polli e lo yogurt che gli hanno tirato addosso il 19/12/2005 al Coetus Pub. E il bello è che ci gode pure. Mah!

23 dicembre 2005 17:09  
Anonymous Anonimo said...

MADRE.... PARRUCCAAAAAA! COGLIONI!

2 aprile 2006 17:47  
Anonymous Anonimo said...

secondo me richard benson e claudio baglioni sono la stessa persona

18 giugno 2006 16:20  
Anonymous Anonimo said...

su google circolano dei suoi video "didattici" che però sembrano tradire quanto su detto: è un ibranato totale sul manico, e si vede lontano un miglio che non è un chitarrista per vocazione!!!

14 novembre 2006 21:05  
Anonymous Anonimo said...

e i suoi video didattici dovrebbero insegnare il tasso tecnico? statene alla larga se non volete retrocedere sul proprio strumento!!!

14 novembre 2006 21:31  
Anonymous Anonimo said...

chiunque voglia farsi una cultura chitarristica può fare affidamento ai grandi nomi: Steve Vai, Joe Satriani, John Petrucci, Yngwie Malmsteen, Edward Van Halen, Jimy Hendrix, Ritchie Blackmore.....MA NON DI CERTO A QUELL'INCAPACE DI RICHARD BENSON!!!!!!!

14 novembre 2006 21:34  
Anonymous Anonimo said...

segnalazione "BLOG MICIDIALE"

ciao ho appena creato il "Blog Micidiale" http://richardbensonmadretortura.blogspot.com sui facts del grande Richard Benson fateci un giro e magari fate anche un po' di pubblicita' o contribuite attivamente.

Richard Benson uber alles!

Ciao

Vikk

16 febbraio 2007 13:03  
Anonymous Anonimo said...

geotorelxzp bill consolidation loans
consolidate debt

4 aprile 2013 00:35  

Posta un commento

<< Home